Accesso Utenti

 

"Per me recuperare le tradizioni significa fare bene le cose semplici"

Noemi

Visitatori Totali
503008

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da sempre si parla dell'auto elettrica come della soluzione a tutti i problemi di inquinamento. Ma la controversa e alternata considerazione che le case costruttrici danno a questo tipo di mezzo non ci fanno capire davvero se e quali benefici ne potrebbero scaturire.

Qualche costruttore ci ha sempre creduto, vedi Nissan che sta cominciando a raccogliere i primi frutti in termini di vendite: la Leaf, ad esempio, è la vettura elettrica  più venduta di sempre al mondo, ed ha raggiunto da poco il traguardo delle 100mila vetture vendute dal lancio, avvenuto nel 2010. Altri, loro malgrado, hanno dovuto seguire la scia ma non sono molto convinti o addirittura non ci credono.

Nissan-Leaf

Certo è affascinante pensare ad una vettura ad "emissione zero" che soddisfi tutte le esigenze dell'utente medio, ma è proprio così vero che l'auto elettrica oggi risponda a questi parametri? A volte ci lasciamo confondere dal fatto che queste vetture non inquinano al momento dell'uso. Di fatto non possono essere considerate ad "emissione zero", visto che la maggior parte dell'elettricità è oggi prodotta bruciando combustibili fossili, e comporta problemi di emissioni serra o di creazione di rifiuti e questo a maggior ragione se la vendite diventassero più massiccie. Senza considerare autonomia di percorrenza, distribuzione delle colonnine di rifornimento, prezzo iniziale di acquisto e costi improponibili nel caso di sostituzione del pacco batterie (anche queste poi da trattare o smaltire, con tutte le implicazioni di inquinamento del caso).

I"credenti" però stanno facendo grossi investimenti proprio per rispondere a tutte queste domande. Uno per tutti è BMW con la neonata i3, una bmw-i3-posteriore-bronzovettura nata da uno specifico progetto, non cioè adattato ad una vettura esistente. Dal punto di vista "automobilistico" niente da dire; grazie al motore elettrico che eroga subito la potenza disponibile (170 CV), guidare questa vettura risulta sicuramente molto divertente. Per gli appassionati: passa da 0 a 100 Km/h in soli 7,2 secondi...niente male. Sicuramente è una vettura da città, sia per le caratteristiche di guidabilità, che la rendono agile e pronta, sia per l'autonomia di percorrenza, la quale se anche migliorata si attesta attorno ai 100 km (Km più, Km meno). Esiste anche una versione "anti-ansia", che prevede affiancato al motore elettrico, anche un motore a scoppio bicilindrico da circa 650 cc e 34 CV; il suo compito è esclusivamente quello di ricaricare le batterie, allungando l'autonomia di altri 100 Km (per un totale di 200).

bmwi3 internoEsteticamente molto originale ed accattivante, anche se il posteriore "deve piacere". Per il resto questa vettura è sicuramente un concentrato di tecnologia; oltre alle solite funzioni di confort, quali: vivavoce bluetooth, sensori di parcheggio e telecamere posteriori, ha la possibilità di collegarsi ad internet attraverso lo schermo del navigatore; inoltre è stata sviluppata una App (gratuita) con la quale tenere sotto controllo le informazioni utili della vettura (autonomia, andamento dei consumi, mappa dei distributori) e, per gli smemorati, la possibilità di localizzare precisamente la vettura (nel caso la perdeste in un parcheggio). 

Luigi - By C&M

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php