Accesso Utenti

 

"Per me recuperare le tradizioni significa fare bene le cose semplici"

Noemi

Visitatori Totali
451765

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

il 21 Giugno finisce la primavera ed è tutto fiorito. Ma i fiori possono essere anche utilizzati in cucina per dare un tocco di freschezza e di novità. Provo ad elencare una serie di possibili utilizzi sia in ambito culinario che in quello dei dolci, nella speranza di fare cosa gradita...provare per credere. 

- Rose: ideali per insalate, confetture, sciroppi e liquori. Naturalmente non dimenticate il  risotto ai petali di rosa

- Viole: per insalate e macedonie. Buonissima la confettura: per ogni 100 gr. di petali di violette (senza la parte verde che è amara), prepara uno sciroppo con 300 gr. di zucchero e 200 ml. di acqua. Nel frattempo pesta in un mortaio le violette e poi aggiungile allo sciroppo. Cuoci finchè risulterà cremoso e versa nei vasetti per sterilizzarli. E' ideale con i formaggi.

- Tagete: buono nelle insalate, per preparare gelati e sorbetti e per decorare le crostate

.tagetes NG1

- Calendula: può essere aggiunta a minestroni, risotti e sughi leggeri per la pasta. Ma è anche buona aggiunta alle insalate o alle frittate: utilizzare circa due cucchiai di petali di fiori di calendula, privati delle corolle. Alla frittata si possono aggiungere verdure delicate come piselli freschi, fagiolini o altri fiori come ad esempio fiori di malva o fiori di zucca.

Ma non solo; i fiori commestibili sono davvero tanti:

- Fiori di sambuco: sono utilizzati per fare le frittelle: fare una pastella semplicemente con farina e acqua. Immergervi i fiori privati del gambo più duro e friggerli in abbondante olio caldo. Sgocciolarli sulla carta assorbente e cospargerli con zucchero. Si usano anche per la preparazione di liquori, confetture, sciroppi e si aggiungono alle insalate.

- Fiori di robinia o acacia: si possono utilizzare per preparate delle frittelle (come quelle con i fiori di sambuco), per sciroppi e confetture.

- Dalia: utilizzatela per aromatizzare creme dolci e confetture.

- Begonia: ha un sapore acidulo simile al limone ed è buona aggiunta ad insalate o per preparare una bevanda: mettere in una caraffa acqua, menta e petali di begonia. Lasciare per qualche ora a macerare in frigorifero e poi filtrare.  

- Fuchsia: ideale aggiunta nelle insalate ed essendo molto profumata, può aromatizzare creme dolci e confetture.

fucsia

- Bocca di leone: viene aggiunta ad insalate, a formaggi cremosi poi spalmati su tartine ed anche aggiunta a fuoco spento a pasta o risotti delicati.

boccaleo NG3

- Nasturzio: ha un sapore piccantino ed è ideale per zuppe, insalate e salse salate.

nasturzio

- Garofano: è utilizzato per la preparazione di liquori.

- Lillà: aromatizza creme dolci, gelati e confetture.

- Tarassaco: viene aggiunto alle insalate ed ai risotti.

tarassaco

Per quanto riguarda i dolci, tutti i fiori possono essere "cristallizzati", cioè spennellati con l'albume e poi cosparsi di zucchero. Bisogna farli asciugare e, se non si utilizzano subito, si conservano in frigorifero. Servono per decorare torte e crostate. Per quanto riguarda le crostate: cuocere la frolla "in bianco", farcire con crema pasticcera e decorare con i fiori a proprio piacimento. Versare poi molto delicatamente una gelatina trasparente (tipo il tortagel) e far rapprendere in frigorifero. 

fiori-cristallizzati-ok

I fiori sono ideali anche per aromatizzare lo zucchero; basta aggiungerli allo zucchero, in un barattolo ed attendere qualche giorno.

E' tutto...per ora, ciao

  

Noemi - By C&M 

cake logo

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php