Accesso Utenti

 

"Per me recuperare le tradizioni significa fare bene le cose semplici"

Noemi

Visitatori Totali
479373

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La Santa Pasqua è una festività Cristiana che celebra la risurrezione di Gesù. Per i Cristiani, nella celebrazione della Pasqua, si concentrano tutti i principi del "mistero cristiano": la Passione, la liberazione dell'uomo dal Peccato Originale, la morte di Gesù sulla Croce e la Risurrezione, con la vittoria sulla morte ed il passaggio alla vita vera, quella eterna.

 

 

La Pasqua è una festività "mobile" perchè la sua data varia ed è legata ad altre due celebrazioni, la Quaresima e la Pentecoste. Cade la prima domenica che segue il primo plenilunio dopo l'equinozio di primavera, (21 marzo); è sempre compresa tra il 22 marzo ed il 25 aprile.

La Pasqua Cristiana ricorda il passaggio dalla morte alla vita ed è preceduta da un periodo di astinenza e digiuno, la Quaresima, della durata di quaranta giorni. Il digiuno inizia il mercoledì delle Ceneri, dopo aver festeggiato il Carnevale ed aver fatto il "pieno" di cibi ricchi.

pasqua-2pasqua-8

L'ultima settimana della Quaresima, la Settimana Santa, ricorda gli ultimi giorni di vita di Gesù ed è un periodo ricco di celebrazioni: inizia con la Domenica delle Palme durante la quale si celebra l'arrivo di Gesù a Gerusalemme; attraverso la distribuzione di rametti di ulivo benedetto ai fedeli, si ricorda la festosa accoglienza della popolazione che agitava rami di palme in segno di benvenuto. Il lunedì, il martedì ed il mercoledì Santo si rievoca il tradimento di Giuda. Durante la mattinata del Giovedì Santo, viene celebrata la S. Messa nella quale i Vescovi consacrano gli olii necessari durante tutto l'anno per celebrare Cresime, Battesimi, per l'ordinamento di sacerdoti e per l'unzione degli infermi. Al pomeriggio inizia il rituale in ricordo della Passione, morte e Risurrezione di Gesù: verso sera si celebra la "S. Messa in Cena Domini", si ricorda cioè l'ultima cena e si ripete il gesto della "lavanda dei piedi". Il Venerdì Santo, il giorno della morte di Gesù, inizia con la "celebrazione della Passione", nel primo pomeriggio e continua con la processione della "Via Crucis".

ultima-cena

Durante il Sabato Santo non si celebra l'Eucaristia, la Comunione è concessa solo ai malati in punto di morte. Durante la notte, c'è la Veglia Pasquale che per i fedeli è l'avvenimento più importante dell'anno; viene acceso il cero pasquale che simboleggia la luce di Cristo. La domenica si festeggia la Risurrezione di Gesù e la Chiesa celebra l'evento per otto giorni, fino alla domenica successiva, la Domenica in Albis.

Ma esiste anche la Pasqua Ebraica che è differente da quella Cristiana: si chiama "Pesach" e celebra la liberazione degli ebrei dall'Egitto per mano di Mosè. La parola Pesach che significa "passare oltre", ricorda sia la liberazione che l'inizio di una nuova vita verso la terra promessa. Il cibo simbolo della Pasqua ebraica è l'agnello, il cui sangue sulle porte delle case degli ebrei fece risparmiare dalla morte i primogeniti durante la decima piaga. Poi c'è il pane azzimo, senza lievito, per ricordare il pane che il popolo ebraico consumò durante la fuga dall'Egitto. Pare che si fossero dimenticati di portare via il lievito per la grande fretta... chissà se è vero?

Pasquetta.

La Pasquetta o lunedì dell'Angelo, è il giorno dopo la Pasqua e ricorda l'incontro tra le donne recatesi al sepolcro e l'Angelo che annunciò la risurrezione di Gesù. Tradizionalmente, in Italia, è il giorno riservato alle gite, alle scampagnate ed ai pic-nic.

sepolcro

Curiosità.

L'abitudine di regalare le uova di cioccolata è una tradizione che anticamente non c'era o meglio, era differente. Venivano infatti regalate uova vere, anche colorate, quali simbolo di rinascita. Anche i coniglietti sono tra i doni tradizionali pasquali; come possiamo leggere sul Vangelo - Luca 9-58, "le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo". La similitudine con la lepre fu indicata da Sant'Ambrogio: simbolo della risurrezione, anche la lepre non ha tane e simboleggia la nuova vita, tornando a farsi vedere ogni primavera.

pasqua-pulcinipasqua-uovo-2pasqua-lavoretto-3

La colomba, invece, ricorda la fine del diluvio universale e l'inizio di una nuova vita per l'intera umanità; è donata e consumata sotto forma di dolce, perchè simboleggia la Pace.

pasqua-colomba

La credenza popolare sulle condizioni atmosferiche che indica bel tempo la domenica delle Palme e brutto tempo a Pasqua o viceversa, ha radici antiche: uno dei detti dei nonni è "Palma asciutta, Pasqua molle".

La tavola a Pasqua.

Tutte le ricette pasquali ricordano la primavera, la rinascita della vita nuova; quindi ecco ricette fresche preparate con ingredienti leggeri e primizie di stagione.

Le verdure utilizzate per antipasti, primi piatti e contorni sono quindi asparagi, pisellini freschi e fave, carciofi, erbette di campo e zucchine con il fiore; libero sfogo alla fantasia, quindi. Possiamo cucinare ad esempio risotti, pasta, crespelle, lasagne e torte salate. Ed ancora contorni come carciofi ripieni o fritti, asparagi alla parmigiana, la "vignarola" che è un piatto tipico laziale fatto con un misto di primizie.

Per quanto riguarda i secondi piatti la tradizione prevede la carne di agnello e di capretto. Ma sono altrettanto apprezzati arrosti e rollè di carne con ripieni di verdure e uova sode. Non dimentichiamo la ricotta e le uova: sia l'una che le altre si possono aggiungere ovunque, nei primi piatti, nei ripieni di verdure - carni - torte salate e dolci. 

I dolci.

pasqua-4

In Italia, in ogni regione c'è una ricetta tradizionale di Pasqua. Così si può gustare la "corona pasquale" in Trentino, la "treccia dolce" in Alto Adige, le "pardulas" in Sardegna, la "cassata" in Sicilia, la "pigna dolce" nel Lazio, la "pizza di Pasqua" in molte zone del centro Italia, la "zambela" della Romagna, la "colomba al mascarpone" in Lombardia, la "pastiera" ed il "casatiello dolce" in Campania.

Poi ci sono varie creme e cremine per accompagnare la colomba e non dimentichiamo le ricette di riciclo di uova e colombe avanzate. Di seguito propongo qualche ricetta.

- Pastiera classica                    - Pastiera rivisitata                    - Pastiera al cioccolato

 pastiera-classica                    pastiera-rivisitata                    pastiera-cioccolato

 

BUONA PASQUA A TUTTI

Noemi - By C&M

cake logo

pasqua-coniglietto

 

Possono interessarti anche:

- Pasquetta - i piatti tradizionali        - Pasquetta - tra sacro e profano            

pasquetta-1                            mongolfiere

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php