Accesso Utenti

 

"Per me recuperare le tradizioni significa fare bene le cose semplici"

Noemi

Visitatori Totali
479397

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

IL CARNEVALE - PARTE PRIMA

Tra poco festeggeremo il Carnevale, la festa più giocosa, colorata e chiassosa di tutte. E' una festa Cattolica ed il termine Carnevale deriva dal latino "carnem levare" cioè, eliminare la carne. Si, perchè si svolge la settimana prima dell'inizio della Quaresima, periodo di astinenza e digiuno in previsione della Santa Pasqua. 

 

Il nome "martedì grasso" deriva dal fatto che anticamente, il giorno che precedeva il mercoledì delle Ceneri, si teneva un banchetto molto ricco. Ancora oggi il martedì grasso è l'ultimo giorno ed il culmine dalla festa. La parola Carnevale nasce presumibilmente del XIII secolo ma celebrazioni simili sono ben più antiche: le feste "dionisiache" in Grecia ed i "saturnali" degli antichi romani erano celebrazioni durante le quali non si osservavano più obblighi sociali e la popolazione si abbandonava al divertimento ed alla sregolatezza.

saturnali

dionisiache

Allora come oggi, la caratteristica di questi festeggiamenti era il mascheramento che consisteva nel travestimento con pelli di animali o nel nascondere il viso con maschere. C'erano cortei e processioni: insomma, anche se gli storici non hanno confermato la tesi che il Carnevale derivi da queste festività, bisogna ammettere che ci sono molte similitudini.

carnevale-storico-milano

Il Carnevale è strettamente legato alla Pasqua perchè ricorre 40 giorni prima della stessa, escludendo dal calcolo le domeniche. Per questo motivo è una delle feste mobili cioè, connesse alla Quaresima ed alla Pasqua. Quasi ovunque le celebrazioni terminano con il martedì grasso ma ci sono molte città in Italia che proseguono i festeggiamenti fino al sabato o alla domenica dopo le Ceneri. Nell'Arcidiocesi di Milano per esempio, si celebra il Carnevale Ambrosiano, a differenza di tutto il resto del mondo Cattolico dove si osserva il rito Romano. Il culmine del Carnevale Ambrosiano è la giornata di sabato dopo il martedì grasso e la celebrazione delle ceneri è posticipata alla prima domenica di Quaresima. Si narra che la popolazione milanese prolungò i festeggiamenti del Carnevale, aspettando il ritorno del Vescovo Ambrogio impegnato in un pellegrinaggio poichè egli aveva annunciato un ritardo nel rientro a Milano. Venne così posticipando il rito delle Ceneri e per la sua lunghezza, la festa venne soprannominata "il carnevalone". 

carnevale-milano

Il Carnevale in Italia è festeggiato in ogni angolo del paese; ci sono sfilate e carri allegorici ovunque e generalmente termina con la morte di Re Carnevale: viene acceso un grande falò dove un fantoccio, il Re, viene bruciato. I carnevali italiani sono tra i più antichi e conosciuti al mondo: il più antico sembra essere quello di Verona, il  "bacanàl del gnoco", risalente al tardo medioevo. Lo storico Carnevale di Ivrea è tra i più spettacolari per la battaglia delle arance: si rievoca la rivolta ed i combattimenti della cittadinanza contro le truppe reali del tiranno Ranieri di Biandrate, avvenuti dopo la sua morte e per la riconquista della libertà. Non conviene trovarsi per le vie della città sprovvisti del caratteristico berretto rosso a forma di calza, icona del Carnevale di Ivrea, il Berretto Frigio. Indossandolo si guadagna l'immunità; al contrario chi ne è sprovvisto può diventare bersaglio degli "aranceri": si rischia di essere colpiti da un'arancia e non credo che sia piacevole.

battaglia-aranceivrea-arance

Il Carnevale di Bagolino, vicino a Brescia, è particolare per la complessità delle danze effettuate; i "balarì" danzano mentre tra la folla i "Maschèr", figure grottesche, creano scompiglio e rumore.

Carnevale-Bagolino-bresciacarnevale-bagolinocarnevale-bagolino-2

carnevale-oristano-sartigliacarnevale-oristano-sartiglia-2

Ad Oristano si festeggia la "Sartiglia", parola che deriva dal diminutivo "sors" del latino "sorticola", anello. E' una festa che risale al XIII secolo e consiste in una gara di abilità dove i cavalieri, lanciati al galoppo, devono cercare di infilzare una stella (anticamente un anello), con la spada. E' una giostra che rievoca i giochi di addestramento delle milizie, portata in Europa dai Crociati nel XI secolo, ed ispirata alle gare dei Saraceni.  

  

carnevale-viareggio

viareggio-burlamacco

Il Carnevale di Viareggio sfila sulla passeggiata del lungomare ed ha i carri più grandi e movimentati del mondo. Il Carnevale viareggino nasce a seguito della protesta di alcuni commercianti per le troppe tasse. Negli anni si è sempre più arricchito fino a diventare un'attrazione turistica di enorme portata. I carri di Viareggio sono dotati di tecnologie che permettono spettacolari effetti scenici e per chi ne fosse interessato, al quartiere della Cittadella (dove vengono costruiti i carri) è stato allestito un museo dove si può conoscere la storia del Carnevale di Viareggio.

Quello di Venezia è il più importante Carnevale d'Italia. Le prime testimonianze dei festeggiamenti risalgono all'anno 1094 ma sicuramente questo Carnevale ebbe origine anche prima; nacque dalla necessità di concedere un periodo di spensieratezza e divertimento alla popolazione, in particolar modo ai ceti più umili. Infatti, grazie al mascheramento e quindi all'anonimato, veniva annullata la divisione sociale ed era tollerata anche la derisione delle massime cariche della Serenissima. Anticamente il Carnevale iniziava il 26 Dicembre e finiva il mercoledì delle Ceneri. Oggi il Carnevale di Venezia è un evento che attira miglliaia di visitatori di tutto il mondo che possono partecipare attivamente, essendo la città un enorme palcoscenico. Eventi e feste si susseguono per undici giorni per le strade della città e non mancano le particolari feste private in maschera, che si svolgono negli storici palazzi veneziani dove l'atmosfera fa rivivere l'antica tradizione.

 carnevale-venezia-ballo-2carnevale-venezia-barchecarnevale-antico-venezia

 

venezia-2venezia-5

A Castel Goffredo in Lombardia, c'è la reggia del Re Gnocco. Poi c'è il Carnevale di Cento, quello  di Putignano, quello di Fano, quello di Sciacca, di Acireale, di Satriano, di Manfredonia... aiuto, sarebbero decine quelli da citare. Ancora una volta la nostra storia e le nostre tradizioni di distinguono per varietà e diversificazione, finanche accessive; questa è la nostra forza ed il nostro limite. 

 

Il carnevale e la cucina.

Particolare attenzione bisogna prestare alla cucina del Carnevale: visto che precede il periodo di digiuno della Quaresima, la cucina è tradizionalmente ricca di cibi grassi, carne in abbondanza e soprattutto, dolci. L'eccesso è presente ovunque: tutto è fritto, abbondante e "grasso".

I dolci sono numerosissimi: alcuni simili e altri caratteristici. Chiacchere, bugie, cenci, crostoli, frappe, galani, lattughe, sfrappole e via dicendo; ogni città ha il suo nome. E poi ci sono le frittelle: castagnole, tortelli, fritole, zeppole, friciò. Ma non possono mancare i dolci tipici solo di alcune regioni: il migliaccio e gli struffoli in Campania, la pignolata in Calabria, i taralli al naspro in Basilicata e i bocconotti in Puglia. Ed ancora, i cannoli in Sicilia, la cicerchiata in Umbria, i chifelini in Trentino e le cattas in Sardegna.

Anche il resto delle portate si arricchisce ed i primi diventano sformati e crostate di pasta. Nei secondi la carne fa da padrona, soprattutto la carne di maiale. E non mancano salse di tutti i tipi, anche dolci come ad esempio il "sanguinaccio", che anticamente veniva preparata con il sangue del maiale e che oggi è una salsa a base di cioccolato.

Ecco qualche ricetta di dolci:

Chiacchere

- Frittelle con arancia

- Tortelli milanesi alla crema

- Stuffoli napoletani

- Migliaccio

- Fritole alla veneziana

- Ravioli dolci

 

 Ecco qualche ricetta di piatti salati:

- Sformato di maccheroni

- Tagliatelle arcobaleno

- Rotolo colorato

 

Noemi - By C&M 

cake logo

 

Possono interessarti anche:

Carnevale - nel mondo                    - Carnevale - le mascherine

carnevale-colombia-2                      pierrot

 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php