Accesso Utenti

 

"Per me recuperare le tradizioni significa fare bene le cose semplici"

Noemi

Visitatori Totali
325668

Categorie Cakes

Le torte sono l'oggetto del desiderio che ci ha ispirato nel realizzare questo sito; in realtà la prima idea è stata quella di un semplice blog, attraverso il quale condividere esperienze e sensazioni della "dolce arte". Ma pensandoci bene abbiamo condiviso che la torta è solo una delle belle cose Italiane (e non) che ci allietano e ci rendono più "dolce" la vita. Per questo, pur non dimenticando l'idea originale, abbiamo voluto tracciare un percorso virtuoso, che ci facesse riflettere su grandi e piccole cose pro-life: cake & more, per allenare la memoria a non dimenticare le tradizioni.

 

 FRITTI  TORTE  CROSTATE  CUPCAKES & MUFFINS
       
   
 CREME  BISCOTTI   IMPASTI BASE  CREPES

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

SERIE "DOLCI DI CARNEVALE"

Ci sono mille ricette per le chiacchere, ogni regione d'Italia ha la ricetta tradizionale: cenci in Toscana, bugie in Liguria/Piemonte, crostoli in Veneto (e a Ferrara), frappe in Lazio e... chiacchiere appunto, in Lombardia. Più o meno le ricette sono simili, quello che le differenzia è il tipo di liquore o vino aggiunto all'impasto. Io utilizzo ogni anno la ricetta che segue, e mi sono sempre trovata bene. Provatela anche Voi. La mia versione è rigorosamente "fritta"; qualcuno le cuoce al forno, saranno anche più salutari ma... "vuoi mettere il sapore delle chiacchere fritte"?

INGREDIENTI 

300 gr. di farina 00

30 gr. di burro opp. di strutto

50 gr. di zucchero di canna

3 uova medie

Una bustina di vanillina

Un pizzico di sale

Scorza grattugiata di 1/2 limone

20 ml. di brandy opp. vino bianco (NON FRIZZANTE)

Olio di arachidi per friggere

 

 
PREPARAZIONE

1- Impastare la farina con lo zucchero, il burro freddo a pezzetti, le uova intere, il sale, la vanillina, la scorza grattugiata del limone ed il brandy. 

2- Quando il composto risulta omogeneo, avvolgerlo nella pellicola trasparente e riporlo in frigorifero a riposare per almeno 1 ora.

3- Trascorso il tempo di riposo prendere l'impasto e, utilizzando la macchinetta della pasta, procedere alla preparazione delle chiacchere nello stesso modo in cui si prepara la pasta all'uovo: cominciare ad assottigliare l'impasto impostando il foro più grosso per arrivare fino al penultimo.

4- Se non si possiede la macchina della pasta, si deve usare il mattarello (mi spiace), cercando di rendere l'impasto sottile; in questo modo le chiacchere saranno croccanti.

5- Tagliare la pasta a forma di rettangoli e praticare due tagli longitudinali al centro di ogni chiacchera, oppure un taglio solo per poi far passare uno dei lati più corti attraverso il taglio: sembreranno dei fiocchetti.

 

Chiacchiere-Twists2

 

6- Friggere le chiacchere in abbondante olio bollente. Far asciugare su carta assorbente e cospargere poi con zucchero a velo.

 

Qualche consiglio.

- Non usare vino frizzante. Se non avete a disposizione il brandy, utilizzare vini o liquori dolci: vermouth, marsala, grappa, rum, maraschino, ecc...

- Non usare lievito.

- Nel caso le uova fossero grandi ne bastano 2.

- Il riposo in frigorifero è fondamentale per rendere omogeneo l'impasto.

- Utilizzare abbondante olio per friggere in modo che le chiacchere siano completamente immerse: ciò permetterà di ottenerle fragranti e non unte dopo la cottura.

 

chiacchere-2chiacchere

  

  

By Noemi - C&M

                                                                            

 

   

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php