Stampa
Categoria: Creme
Visite: 748

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

CHANTILLY - LA NOSTRA "PANNA MONTATA".

La vera crema chantilly non è da confondere con la crema diplomatica, detta anche chantilly all'italiana. Noi italiani infatti identifichiamo con questo nome una crema fatta con crema pasticcera e panna. La vera chantilly è di origine francese, ideata dal cuoco François Vatel, specializzato nella realizzazione di feste e banchetti. Creò la famosa preparazione in occasione dell'inaugurazione del Castello di Vaux-le-Vicomte ed è composta da panna montata zuccherata ed aromatizzata con vaniglia. La chiamò "Chantilly" in seguito, quando il Principe di Condè della dinastia dei Borbone di Francia, lo assegnò a lavorare al Castello di Chantilly. Si tratta di una crema molto soffice, dal sapore delicato ed è per questo motivo che a quei tempi era considerata la migliore crema per farcire e decorare i dolci. La famosa "coppa di fragoline alla crema chantilly" nacque intorno al 1650 ed è tutt'ora considerata tra i migliori dessert. 

Un'ultima curiosità. La panna montata è conosciuta fin dal '500: due famosi cuochi italiani, Bartolomeo Scappi nel 1570 e Cristoforo di Messisbugo nel 1548, la citarono nei loro manuali di ricette. A quei tempi veniva chiamata "neve di latte".

 

INGREDIENTI

La ricetta originale prevedeva: una bacca di vaniglia e 100 gr. di zucchero a velo per ogni litro di panna da montare.

 

Le dosi che propongo io rendono un po' più dolce la crema:

500 ml. panna da montare

100 gr. zucchero a velo 

1 bacca di vaniglia

 

 
PREPARAZIONE

1- Versare la panna in un contenitore.

2- Incidere la bacca di vaniglia, estrarre i semini con il coltello ed aggiungere sia la bacca che i semini alla panna.

3- Mettere il contenitore in frigorifero per tutta la notte, per aromatizzare la panna.

4- Filtrare la panna aiutandosi con un telo e montare con le fruste elettriche.

5- Aggiungere lo zucchero a velo setacciato, poco alla volta. Conservare in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.

 

Questa preparazione è molto lunga a causa del riposo per permettere alla panna di aromatizzarsi. Volendo si possono accelerare i tempi utilizzando 1 cucchiaio di estratto di vaniglia o 1 bustina di vanillina.

 

Consigli:

- se optate per quest'ultima soluzione, ricordatevi che la panna deve essere fredda, cosi come il recipiente che la contiene per montarla;

- il contenitore per montare la panna deve essere alto e stretto. Deve essere perfettamente pulito;

- iniziare a montare a bassa velocità ed aumentare gradualmente;

- non esagerare a montare la panna altrimenti si ottiene un prodotto sgranato; la consistenza è giusta se, capovolgendo il contenitore, la panna resta attaccata alla ciotola.  

 

 

Noemi - By C&M

cake logo

 

 

 

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php
Powered by Komento