Accesso Utenti

 

"Per me recuperare le tradizioni significa fare bene le cose semplici"

Noemi

Visitatori Totali
485745

Categorie Cakes

Le torte sono l'oggetto del desiderio che ci ha ispirato nel realizzare questo sito; in realtà la prima idea è stata quella di un semplice blog, attraverso il quale condividere esperienze e sensazioni della "dolce arte". Ma pensandoci bene abbiamo condiviso che la torta è solo una delle belle cose Italiane (e non) che ci allietano e ci rendono più "dolce" la vita. Per questo, pur non dimenticando l'idea originale, abbiamo voluto tracciare un percorso virtuoso, che ci facesse riflettere su grandi e piccole cose pro-life: cake & more, per allenare la memoria a non dimenticare le tradizioni.

 

 FRITTI  TORTE  CROSTATE  CUPCAKES & MUFFINS
       
   
 CREME  BISCOTTI   IMPASTI BASE  CREPES

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La pasta frolla napoletana è un impasto al quale si aggiunge la farina di mandorle. Infatti, partendo dalla ricetta base della pasta frolla, si possono aggiungere ingredienti per dare all'impasto gusti differenti. Devo dire che io utilizzo quasi sempre questa versione perchè le crostate risultano perfette e la frolla ha una consistenza morbida al punto giusto. Che dire? Non resta che sperimentarla.

 

 

INGREDIENTI 

500 gr. di farina 00

50 gr. di farina di mandorle

285 gr. di burro

140 gr. di zucchero a velo

2 uova intere

1 bustina di vanillina

Scorza di Limone q.b.

1 pizzico di sale

 

 
PREPARAZIONE

1- Amalgamare in una grossa ciotola, con la punta delle dita, 250 gr. di farina, lo zucchero a velo, la farina di mandorle, il burro (a pezzetti), la vanillina e le uova intere formando delle grosse briciole.

2- Quando il composto comincia ad essere omogeneo, aggiungere i rimanenti 250 gr. di farina, un po' di scorza grattugiata di limone e un pizzico di sale. Continuare ad impastare usando il palmo delle mani, fino a che il composto risulti compatto.

3- Mettere la pasta frolla ottenuta in frigorifero e farla riposare per almeno 2 o 3 ore (meglio se per un giorno intero).

4- Al momento dell'utilizzo, stendere l'impasto con il mattarello cercando di usare poca farina o zucchero a velo da spolvero per non indurire l'impasto. Per eliminare l'inconveniente, io utilizzo la carta forno sia sotto che sopra l'impasto.

Se vi accorgete che la pasta si è ammorbidita troppo, rimettetela in frigorifero per infornarla poi quando è bella fredda.

 

 

 

 

 

 

Noemi - By C&M

 

                                                                            

   

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
Invalid template file /web/htdocs/www.cakesandmore.it/home/components/com_komento/themes/kuro/comment/famelist.php